Vinsanto Valdichiana Toscana DOC

48,10

Bottiglia 375 ml
VINSANTO Doc Valdichiana Toscana
Denominazione: VINSANTO DOC VALDICHIANA TOSCANA
Varietà: 60%Trebbiano Toscano e 40%Malvasia lunga del Chianti
Vinificazione: Uve raccolte a perfetta maturazione, fatte appassire 2/3 mesi in un locale a tetto dove la naturale aerazione, gestita aprendo e chiudendo le finestre, permette quell’ alternanza tra alta e bassa umidità, necessaria allo svilupparsi di una parziale botritizzazione nobile degli acini. Il mosto viene prima fatto defecare e quindi messo a fermentare nei caratelli antichi, in un locale sottotetto, dove l’alternarsi del caldo estivo e del freddo invernale, accompagnano per 4/6 anni la fermentazione alcolica in ambiente iper ossidanto elaborando un vino di eccezionale complessità.
Descrizione: Al naso esprime aromi intensi, gradevoli ed eleganti che si aprono inizialmente con odore persistente e caratteristico con note di fichi secchi, frutta candita e mandorla. Al palato si presenta con grande stoffa, vellutato e armonico, con una perfetta acidità che ne bilancia con freschezza la dolcezza.

1008 disponibili

Descrizione

Vinsanto Doc Valdichiana Toscana

Premiato Vinsanto Doc Valdichiana Toscana

VINSANTO Doc Valdichiana Toscana
Denominazione: VINSANTO DOC VALDICHIANA TOSCANA
Varietà:
60%Trebbiano Toscano e 40%Malvasia lunga del Chianti
Vinificazione:
Uve raccolte a perfetta maturazione, fatte appassire 2/3 mesi in un locale a tetto dove la naturale aerazione, gestita aprendo e chiudendo le finestre, permette quell’ alternanza tra alta e bassa umidità, necessaria allo svilupparsi di una parziale botritizzazione nobile degli acini. Il mosto viene prima fatto defecare e quindi messo a fermentare nei caratelli antichi, in un locale sottotetto, dove l’alternarsi del caldo estivo e del freddo invernale, accompagnano per 4/6 anni la fermentazione alcolica in ambiente iper ossidanto elaborando un vino di eccezionale complessità.
Descrizione:
Al naso esprime aromi intensi, gradevoli ed eleganti che si aprono inizialmente con odore persistente e caratteristico con note di fichi secchi, frutta candita e mandorla. Al palato si presenta con grande stoffa, vellutato e armonico, con una perfetta acidità che ne bilancia con freschezza la dolcezza.

Vinsanto e Santa Vittoria il processo speciale di essiccazione e uso della botrite “nobile”: Il fungo Botrytis cinerea, più affettuosamente conosciuto come “muffa nobile”, è lo stesso tipo di marciume che rovina le fragole e i frutti di bosco con una lanugine grigiastra. Cosa rende nobile questa muffa? Naturalmente si tratta di un sottile equilibrio tra umidità, luce solare e temperatura. L’uva matura e sana deve essere ancora sulla vite all’inizio dell’autunno, quando le mattine nebbiose possono fornire l’umidità di cui il fungo ha bisogno per prosperare. Il fungo perfora la buccia dell’uva e si nutre del suo succo. Dopo qualche ora, devono seguire il sole e altre condizioni di siccità. In questo modo l’umidità evapora e il fungo si ferma. Una successione di mattinate nebbiose e di giornate asciutte e soleggiate fornisce le condizioni perfette per concentrare zuccheri, aromi e acidi nell’uva mentre il fungo consuma acqua. È un’attività rischiosa, perché la pioggia può trasformare questa delicata interazione in una vera e propria putrefazione. In alcuni anni, i coltivatori perdono l’intero raccolto. Le uve botritizzate non sono belle, perché diventano raggrinzite e marroni. Il loro succo, invece, è dorato, dolce e prezioso. La sala Botrytis di Santa Vittoria “Vinsantaia”: Quello che di solito avviene naturalmente nei vigneti vicino a un fiume, noi lo facciamo all’interno, sotto il tetto, come vuole la tradizione toscana di centinaia di anni fa. In un periodo di 90 giorni apriamo e chiudiamo le finestre e le porte per creare un equilibrio di umidità, secchezza e temperatura. Dopo questo periodo, quando le analisi mostrano che le uve sono pronte, sufficientemente asciutte e con la giusta quantità di Botrytis “muffa nobile”, le pressiamo e iniziamo il processo di fermentazione e maturazione. Per il Vinsanto la fermentazione e la maturazione avvengono in botti molto vecchie, la maggior parte delle quali ha più di 100 anni, sotto il tetto dove la temperatura varia da 0°C in inverno a 35°C in estate. Ogni botte “caratello” contiene una miscela di lieviti e batteri chiamata “La Madre” che è l’ingrediente più importante per la giusta fermentazione. Il processo dura almeno 4 anni. Alla fine abbiamo il Santa Vittoria Vinsanto Doc.

 

Informazioni aggiuntive

Peso 1,00 kg